Riuscire a raggiungere l’altezza tanto desiderata compensando con un bel tacco i centimetri che Madre Natura non ci ha dato purtroppo ha come “contro” la fatica dei nostri poveri piedi che più ore passano sui tacchi e più invocano pietà. Per fortuna esistono le zeppe che garantiscono maggiore comodità, stabilità e un certo portamento anche a chi con il tacco sembra camminare sulle uova.

Se alla portabilità aggiungiamo che la zeppa questa estate è tornata di gran moda, nella nostra “scuderia” di scarpe non può certo mancare! Gli stilisti si sono sbizzarriti con colori, materiali e altezze, infatti i modelli più in voga ci regalano anche 12-15 centimetri in più!

I sandali con zeppa non hanno nulla da invidiare ai sandali con tacco più eleganti, come il modello proposto da Moschino in laminato oro e allacciatura alla schiava che sale tutto il polpaccio; o anche il modello con borchie proposto da Desigual nella sua nuova collezione di scarpe, in cui si riconosce il tocco inconfondibile di Christian Lacroix.

Vari i materiali scelti per le zeppe: corda lasciata al naturale o colorata, come il sandalo in stile espadrillas di Missoni; sughero, legno o denim, come i modelli proposti da Cafè Noir e Dolce & Gabbana sono tra i materiali scelti per le zeppe che giocano con i colori e le fantasie anche più audaci.

[nggallery id=16]

Infine mi sento di inserire tra le zeppe anche due sandali a cui manca davvero poco per essere considerati tali, grazie al plateau e al tacco che quasi si fondono in un unico elemento, come la proposta di Irregular Choise, un sandalo bucolico con un tacco decorato sul lato esterno con applicazioni di fiori e il sandalo United Nude, con un tacco squadrato dalla forma architetturale.

Nella stagione in cui si è più libere di osare queste scarpe con la zeppa sono uno strumento che permettono di farlo; di modelli particolare per forme, materiali e combinazioni di colori ce ne sono davvero tanti e ottimi assortimenti (oltre agli sconti) si possono trovare in negli store online come  Zalando o Spartoo (su quest’ultimo troverete molti dei modelli proposti nell’articolo).